Waders in Laguna

22 Mär 2020
Artikel bewerten
(2 Stimmen)

Direi che è ora di tornare a parlare di qualche spot.

Questa volta parleremo di un posto davvero fantastico per pescare. Non per la quantità o la maestosità delle catture, ma per la bellezza dello spot. Parliamo di un luogo dove bisogna andare con waders, canna, mulinello ed un paio di artificiali. Sto parlando di piccole lagune accessibili a piedi, a volte spiagge, dove l'acqua non è particolarmente fonda, ma dove si possono trovare buche o canaloni in cui qualche branzino potrebbe attendere il passaggio di qualche preda. Poter pescare in acqua è davvero stupendo, e dalle mie parti anche difficile: qui è raro trovare un posto dove poterlo fare.

Io preferisco provare questi posti all'alba in primis per una questione di sicurezza. Trovo molto più sicuro trovare il sole a fine pescata, momento in cui si è più stanchi dopo lunghe camminate in terreni molto instabili come possono essere quelli della laguna. C'è anche da dire che, per quanto siano belli questi posti, poter vedere le prime luci del sole con i piedi dentro l'acqua mentre si sta pescando prevalentemente in top-water è un inizio giornata fantastico.

Prima di aggiungere altro su questi posti vi avviso che non è minimante consigliato andarci da soli. Non è nemmeno consigliato andare "alla garibaldina" dove l'acqua inizia ad alzarsi per guadagnare forse un metro o due di lancio. Si tratta comunque di una pesca che ha i suoi pericoli: pescare in laguna non significa camminare sulla classica sabbia che si sente quando si fa il bagno, ma più su una melma dove la gamba può sprofondare fino al ginocchio. Quindi non azzardatevi a prendere tutto alla leggera ma fate piccoli passi e con il vostro compagno sempre vicino e pronto a darvi una mano: se inciampate e vi finisce l'acqua dentro i waders è un problema.

Detto ciò, pescando sempre in sicurezza ed a pochi metri dalla riva, cercate di passare con i vostri artificiali in qualche canale sommerso. Cercate di trovare scalini e punti con un po' di corrente. Tenete sempre d'occhio la superficie che potrebbe essere improvvisamente rotta da un repentino movimento di un pesce. Se l'acqua è pulita provate jerk, minnow o stickbait piccolini. Se invece ci sono più alghe potreste andare meglio con gomme, magari quasi spiombate, a seconda della corrente. Ma la cosa più figa è sicuramente il WTD. Passate sia sull'acqua bassa che alta, scandagliate tutto e godetevi gli attacchi a galla dei branzinetti che, quando presenti, non tarderanno ad arrivare. In qualche caso anche di pesci di taglia più che discreta.

Io ho utilizzato un wtd di casa evergreen, molto contenuto ma allo stesso tempo con un'ottima lanciabilità. Si tratta del Combat Pencil Justine. Guardate voi stessi che figata.

21-1

21-2

21-3

P.S. tra i miei tanti amici con cui vado a pescare devo ringraziare in particolare Michael, con il quale, in tanti anni di pesca, ho condiviso molte avventure, sia belle che meno belle. Ma che si è sempre dimostrato un buon amico.

21-4

Top