La giusta conoscenza

05 Feb 2019
Rate this item
(9 votes)

Ciao Ragazzi,
In questo periodo nel quale dedichiamo del tempo per sistemare l'attrezzatura, a parte chi magari non smette di pescare il bass o chi si dedica ad altre pesche, ci capita l'occasione di avere in mano esche con le quali magari non si hanno avuto risultati in fatto feeling o di efficacia per quanto riguarda le catture, quindi magari si tende a metterle da parte catalogandole tra le esche da non usare con costanza e dedizione.
L'oggetto di questo mio post è: siamo sicuri che ogni esca che abbiamo, che sia soft o hard, la usiamo nel modo giusto o piuttosto se la stiamo usando  al momento giusto?
Alla prima domanda è più semplice  rispondere in quanto ora è molto più facile imparare, vedere e conoscere il corretto uso di un esca attraverso i vari tutorial, trovandoli sui vari social o confrontandosi con amici.
La seconda domanda richiede invece una risposta più accurata, in quanto conta molto di più l'esperienza che ci porta a scegliere una determinata esca in un dato momento.

Sapendo comunque che la pesca non è una scienza esatta che ci porta sempre a dei risultati certi, abbiamo però la possibilità di aumentare sensibilmente il numero di probabilità di raggiungere il nostro obbiettivo.
Personalmente ho sempre dedicato del tempo provando le mie esche, sia quelle che uso spesso sia quelle che metto tra le seconde scelte.

Lo studio e la documentazione su quest'ultime, ovvero la prova in acqua, i settaggi ( peso, il colore giusto, la canna giusta, il  filo giusto etc..) e l'utilizzo nel momento giusto, fanno si che si riesca ad avere una chiave di lettura piu concreta per affrontare certe situazioni di pesca.

Questa è semplicemente la mia interpretazione verso unaconoscenza che va ben oltre il semplice "basta che lanci e recuperi".

Lo so che è bellissimo avere mille esche in mille colori, ma se sappiamo rendere efficaci tutto ciò ci rendera di sicuro più felici 

:)

Ci vediamo in acqua!

IMG 7503

Top