LRF in acque Friulane

08 Apr 2020
Rate this item
(1 Vote)

L'aprile scorso ho fatto un paio di uscite a light rock fishing in friuli per andare a trovare degli amici.

27-7

Prima di descrivervi la prima giornata volevo spendere due parole su due amici in particolare: Angelo ed Alby. Angelo è ormai una presenza costante per me nel light rock fishing, siamo amici da non so neanche quanti anni e quello che ho appreso su testine e gomme lo devo in massima parte a lui. Prima di conoscerlo associavo lo spinning solo alle lecce amia, ma poi Angelo, piano piano, mi ha convinto a provare il lrf. Errore mio inizialmente sfruttarla solo in fresh water (non essendoci le lecce in acqua dolce potevo dedicarmi ad altro...), ma quando ho iniziato a praticarla anche in mare qualcosa è cambiato.

Alby invece è un ragazzo ( non ve l'ho detto ma Angelo ormai è vecchio.... hihihihihi) con cui pescavo durante i miei primi anni di università. In acqua dolce abbiamo preso di tutto: rami, bivalve, cavedani, bass, carpe, ecc. L'anno scorso è tornato a Monfalcone dopo un periodo in Sicilia ed io non vedevo l'ora di andarlo a trovare.

Sostanzialmente sono due ragazzi appassionati di lightrock a livelli che rasentano quasi la perversione, oltre ad essere per me buoni amici.

Chiusa questa doverosa parentesi iniziamo a parlare della pescata: inizialmente Alby ed Angelo mi hanno portato in un porticciolo dove praticamente c'era un'infestazione di Ghiozzi gò, quelli gialli. Non metterò le foto di tutti i pesci che sono usciti ovviamente, ma di qualcosa degno di nota, in particolare del gò più grosso che è uscito, che spetta ad Angelo, e della mia prima cattura marina della stagione dai.

27-1

27-2

Successivamente ci siamo diretti verso Duino in cui io mi son divertito con qualche ghiozzetto di dimensioni ridotte, mentre Angelo ed Alby si sfidavano a chi faceva il pesce più grosso pure là. Poi, visto che i grandi oramai li avevano bucati ed Angelo era in vantaggio, Alby ha deciso di prenderne uno ad hardbait. Inutile dire che ci è riuscito.

27-3

27-4

 

Ultima tappa a Grignano in cui sono venuti fuori tordi e bavose oltre a qualche ghiozzetto boccarossa, ma soprattutto: la bella granseola che ho messo come prima foto. Quello che vi inserisco qua invece è ovviamente un tordo, seguito da una bavosa.

27-5

27-6

Con il light e gli amici il divertimento è assicurato, si possono visitare vari posti cambiando catture e stili di pesca. Io mediamente con la mia Jackson Jam Over me la sono cavata discretamente, portandola per la prima volta in acqua salata. Sebbene non abbia messo molte foto con gli ajibushi e con i mitici pekepeke della Jackall ho preso parecchi ghiozzi, ma tutti di taglia contenuta.

Qualcosa di più interessante sarebbe uscito nell'avventura successiva, ma non vi dico nulla di più per oggi.

Top