2.16 metri di POTENZA

01 Mag 2018
Vota questo articolo
(3 Voti)

siluro 001

ci sono emozioni che sono difficili da spiegare, sensazioni che solo chi va a pesca può sentire, quel mix di euforia ed adrenalina che ti fa provare un grosso pesce sono le cose che mi fanno sempre cercare il Big e mi spingono ad andare a pescare ogni momento libero.

Quello che è accaduto sabato sera mi ha lasciato il segno, ogni singolo momento è rimasto impresso nella mia mente e credo proprio ci rimarrà per sempre.

A differenza delle varie specie che di solito pesco il pesce Siluro ha la caratteristica di diventare molto grande e pesante con la immensa potenza che ne deriva ed è proprio per questo che ne sono sempre rimasto affascinato...

è da diversi anni che cerco di prenderne uno a spinning di grosse dimensioni ma purtroppo con scarsissimi risultati, a differenza di quello che può pensare la gente ,cioè che mangino sempre e che sia una banalità pescarli, vi posso assicurare che non è per niente vero, quante uscite a cappotto in diverse condizioni, quante delusioni per attacchi mai andati a buon fine ho subito in questi anni, tutto questo mi hanno poi portato a non insistere più essenendo demoralizzato più che mai...

Ma FINALMENTE Sabato la sessione ha preso una piega del tutto inaspettata, una botta da capogiro mi ha sbalzato in avanti facendomi quasi perdere l'equilibrio, FINALMENTE avevo la mia occasione e non volevo farmela sfugguire.

Cuore in gola, mani ben salde sulla ZENAQ GLANZ 80-25X ed ho inizato a tirare cercando di assecondare il più possibile le sfuriate del bestione che faceva un po' quel che voleva risalendo riscendendo il fiume come un demonio.

All'improvviso però il danno, avendo preso un sacco di filo dal Ryoga Shrapnel, caricato con la treccia PE#8 ZENAQ JIGGER TRUST, era arrivato in un punto dove la treccia non era stata mai tesa con la conseguenza che, dopo una sfrizionata di troppo, la treccia si era incastrata arrivando quindi al ''fine corsa'', non mi restava altro che tirare, tirare e pregare che si arrestasse e che finale, esca e treccia non cedessero...  Fortunatamente così è stato e dopo 40 minuti circa riesco a portare il mostro sotto riva.

Gianmarco, esperto di siluri aveva già ipotizzato la stazza over 2 metri alla prima ripartenza, io finchè non l'ho visto sotto riva non mi potevo sbilanciare, per me era la prima volta che attaccavo un pesce del genere...

Difficile spiegare cosa ho provato in quei 40 minuti, sono stati i momenti più belli ma anche i più duri, non avevo mai tirato cosi tanto, verso gli ultimi volevo solo portare fuori dall'acqua il pesce, le braccia mi stavano cedendo e stavo terminando le energie, ma quel pesce lo volevo, lo volevo a tutti i costi!

Appena arrivato sotto riva Gian si toglie le scarpe ed entra in acqua, lo calma e lo slama portandolo in una zona tranquilla, io mi metto i waders ed entro in acqua per toccare con mano un'animale tanto strano ma allo stesso tempo con un fascino esagerato.

Tentiamo di fare qualche bella foto ma è molto difficile da gestire, la stazza era davvero imponente!  fortunatamente con qualche consiglio me lo porto appresso, qualche scatto e poi il rilascio, lo accompagno verso l'acqua più profonda e lentamente se ne va...

Vi lascio qualche bella foto e nei prossimi giorni cercherò di terminare un video riassuntivo, spero vi piacciano e spero di avervi trasmesso un po' di quelle emozioni che ho provato, credetemi un'esperienza unica! 

CHE BELLA LA PESCA!

siluro 7

siluro 5

siluro 3

siluro 06

 

 

Top