Il lago di Garda ed i suoi Lucci!

20 Jun 2021
Valora este artículo
(7 votos)

Ogni anno durante il periodo di frega del Black Bass ne approfitto per insidiare altri predatori come Trote, Lucci, Siluri.... quest'anno però, avendo una barca a disposizione, volevo approfondirne la pesca di uno in particolare...

Gli scorsi viaggi in Irlanda mi avevano fatto innamorare del Luccio, un pesce tanto bello quanto difficile, quindi perché non insidiarlo anche in Italia?

Sapevo non sarebbe stato facile, sapevo che quest'anno dovevo cambiare qualcosa, sapevo che prima di tutto dovevo essere convinto perché indipendentemente dai cappotti che mi aspettavano non dovevo mai mollare.

Negli anni passati il mio sbaglio più grande è sempre stato l'attrezzatura: canne medio leggere con esche poco voluminose nella speranza di avere più attacchi possibili, cosa assolutamente sbagliata.

Ho cercato quindi quest'anno di replicare la pesca irlandese, canne toste, mulinelli importanti e soprattutto esche di una certa dimensione, apportando le opportune modifiche in base all'ambiente che volevo affrontare, il grande lago di Garda.

Ho la fortuna di avere questo fantastico lago a pochi Km da casa quindi, perché non cercare di capire come catturare un luccio proprio lì?

Ho iniziato quindi a provare combinando una serie di fattori come meteo, temperatura dell'acqua e batimetriche differenti per arrivare finalmente a qualche piccolo risultato...

08F1CEA6-B040-4E9C-BBB8-1E7AD5D32521

E0C4FFF2-15F3-4174-83D0-13455DA67369

55631818-61D5-416A-AA44-D4F5CB0744BE

Ecco le canne con la quale penso di coprire quasi ogni tecnica per insidiare questo fantastico predatore:

ZENAQ GLANZ B78-10X

ZENAQ SOPMOD EBR PA B67 ( COMING SOON )

ZENAQ SNIPE S72XX ( COMING SOON )

8EDB626B-007D-4246-A347-0C99F8EB4C91

Un doveroso ringraziamento a tutti gli amici che mi hanno saputo dare qualche spunto e consigli!

Top