I-Wing Triple Fry il crawler di casa Megabass

24 Jun 2024
Rate this item
(4 votes)

I-Wing Triple Fry di Megabass
foto1
E' un crawler unico nel suo genere, l'evoluzione del famoso I-Wing 135 che ha fatto esplosioni in superficie sui laghi e i fiumi di tutto il mondo.
Questa evoluzione permette di pescare anche in situazioni molto più difficili, anzi più saranno difficili le condizioni e più il Triple Fly darà il suo meglio.
A differenza delle versioni precedenti le due palette laterali sono in plastica semi rigida ultra sottile ed hanno la caratteristica di riprodurre un pesce esca.
foto ali aperte

foto pinna
Rispetto alle palette in metallo permettono all'esca di lavorare comunque in modo corretto ma allo stesso tempo di flettersi sull'acqua rendendo il movimento più delicato e seducente.
Per donare ulteriore sinuosità Megabass ha pensato bene di aggiungere uno snodo sulla coda che, a mio avviso, fa veramente la differenza.
foto snodo

foto00

Inoltre è dotato del sistema interno di spostamento dei pesi LBO ottimo per raggiungere maggiori distanze di lancio.
Un'esca a cui non manca davvero niente.
foto scatola

foto scatola2
Si presenta con una lunghezza di 80mm per un peso di 14 grammi.
Monta ancorette stagnate #4 ed è disponibile in 12 colorazioni.
L'utilizzo di questa esca ha molteplici tipologie di recupero, sta al pescatore scegliere la migliore in quel momento o comunque quella che più gli piace.
Personalmente utilizzo questa esca con tre principali tipologie di recupero, la prima è con un recupero costante non troppo veloce.
La seconda è un recupero lineare alternato a piccoli scatti dati con l'accelerazione del mulinello a brevi pause.
La terza invece è quasi l'assenza di recupero, cercando di creare delle micro vibrazioni date o dall'utilizzo del mulinello a una velocità quasi pari a zero o da colpetti con la canna, infatti un'altra caratteristica di questa esca è che anche quasi da ferma riesce a creare un movimento sulla superficie molto invitante anche per quei predatori molto apatici.

cattura1

cattura2

cattura3
Un ultimo consiglio è sulle attrezzature da utilizzare, personalmente preferisco utilizzare canne da deep crank o ancorettati con azione regular o medium fast come ad esempio la Megabass Destroyer p5 mad-bull o la megabass Destroyer p5 dark sleeper
Stay tuned...
Damiano Giorgi

deps power bannerDomenico Magliano

Pro Staff

Ambassador

Top